ACCOGLIENZA TRA VERDE E ACQUA

Nella ristrutturazione di un giardino pensile, anche se gli elementi che lo compongono rimangono gli stessi, il modo in cui sono utilizzati e i materiali con cui sono costruiti cambiano con il tempo e con la ricerca. È il caso di un terrazzo nel centro di Milano che, a firma di Emanuele Bortolotti, ritrova lo smalto perduto grazie a nuove interpretazioni in una versione contemporanea di luogo d’incontro e di festa che, nel dialogo con la nuova architettura degli interni, porta all’ultimo piano di un edificio un vero giardino.

articoli correlati

BOOKSHOP

NovitĂ  editoriali in Italia e nel mondo

GEOMETRIE DI CARATTERE

Linee morbide e fluide, elementi sinuosi e modularitĂ . Sono queste le caratteristiche di...

IVY LOUNGE

Il Ristorante e Lounge Bar IVY nel centro di Reggio Emilia, prendendo spunto dalle...

CIAOPEOPLE GREEN

Potrebbe essere definito “millennial landscape” questo giardino interno che, da una...

4 GATTI E UN CANE

La presenza degli animali domestici, soprattutto nelle grandi città, è in continuo...

MENTE LOCALE

Il giardino affianca Villa Boffo, storico edifici ottocentesco dove hanno sede le...

VEGETABLE GARDEN

Ai piedi di un’antica villa sull’Appennino tosco-romagnolo, un orto-giardino offre un...

LA CASA NEL BOSCO

Nato a corredo di una dimora storica in abbandono e immerso in un bosco della Valle di...