PUBLIC REALM

Il progetto degli spazi aperti di Expo Dubai è stato da poco completato ed è anch’esso targato Italia. La green infrastructure, che rappresenta l’asse portante del nuovo paesaggio di Expo Dubai, porta la firma infatti di Andreas Kipar di LAND. Le aree che sfidano le condizioni pedoclimatiche declinano l’immagine dei paesaggi rigogliosi delle oasi dove l’acqua preziosa diventa protagonista in tutte le sue forme e l’ombra si fa materia di progetto, restituita attraverso singolari strutture ombreggianti. Immaginata con una forte propensione agli usi futuri, la legacy prevede un grande distretto per innovative start-up e aziende tecnologiche.

articoli correlati

ESPACE 67

Mezzo chilometro di opportunità che collega due elementi simbolici di quello che oggi...

ANDREW GRANT

Andrew Grant, fondatore e direttore di Grant Associates, tra i più noti studi inglesi di...

HUDSON YARDS

“Un modello per il futuro delle città, questo nuovo quartiere non solo ha cambiato il...

THE BIG U

In risposta alle devastazioni causate dall’uragano Sandy, nel 2013 l’allora presidente...

CREEK PLAY

Per Dubai Creek Harbour, il nuovo distretto di Dubai realizzato in vista...

PADIGLIONE ITALIA

Proprio in questi giorni il Comitato Esecutivo del Bureau International des Expositions...

COUNTRYSIDE THE FUTURE

Rem Koolhaas, l’architetto che ha messo New York e la città al centro del pensiero...