CAMPING MARINA DI VENEZIA

Oggi l’approccio al turismo registra una crescente richiesta di contatto con la natura, che si può declinare in ricerca di benessere, autenticità, sport, bio, in sintesi wellbeing: tutto ciò ha spostato l’attenzione sul fattore ambiente e in particolare sul paesaggio. In questo scenario i campeggi, a differenza di altre strutture ricettive, godono di un indiscusso valore competitivo perché, immersi nella natura, rappresentano una porta di accesso privilegiata. Tuttavia questa caratteristica appare insufficiente se non è accompagnata dalla strutturazione di servizi di accoglienza capaci di connettere queste risorse all’interno di una pratica immersiva di paesaggio. Ne è dimostrazione a Cavallino Treporti il recente restyling degli spazi aperti del Campeggio Marina di Venezia che, riorganizzando attraverso un disegno complessivo il sistema dei percorsi e dell’accessibilità, definisce un inedito “sistema insediativo” dello spazio aperto, rivolto a una ritrovata attenzione per il paesaggio e la sostenibilità.

articoli correlati

WHEN&WHERE

News, eventi e premi da tutto il mondo: • Broken Nature • Dalì: la persistenza degli...

WORK IN PROGRESS

Nuovi progetti in corso: • Gardenhouse di Mad Architects • Copenaghen: Waterfront...

CASA SUL PARCO

Sintesi efficace tra architettura e natura, la Casa sul Parco nel centro di Fidenza è un...

BELSOGGIORNO

In una struttura sanitaria la presenza di un giardino è sempre elemento qualificante sia...

MULTIMODAL HUB

Una “stazione-parco” per lo snodo multimodale di Rueil-Malmaison a Parigi è l’insolita...

IL CAMMINO NEL BORGO

Dal desiderio di offrire qualità e far rivivere i piccoli centri storici storici che...