LIBRO BIANCO DEL VERDE 2021: PRESENTAZIONE ONLINE GIOVEDÌ 29 APRILE

LIBRO BIANCO DEL VERDE
UN NEO-RINASCIMENTO DELLA CURA E DELLA GESTIONE DEL VERDE
Patrocinato dal Ministero della Transizione Ecologica, Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e Ministero della Cultura, il LIBRO BIANCO DEL VERDE rappresenta una autorevole raccolta di proposte, contributi e soluzioni innovative per lo sviluppo e la valorizzazione del settore.

Rigenerazione urbana, biodiversità, salute e benessere sono concetti sempre più associati al verde pubblico e privato

I primi risultati del Libro Banco del Verde “Per un Neorinascimento della cura e della gestione del Verde”, promosso da Confagricoltura e Assoverde, che vede la collaborazione di istituzioni, enti pubblici, università ed enti di ricerca, ordini professionali, associazioni, organi di stampa e rappresentanze del settore, saranno presentati in anteprima  il 29 Aprile.
Con la consapevolezza dei benefici ambientali, climatici, per la salute umana che il verde determina nei processi di riqualificazione delle città, delle aree periurbane e rurali, il Libro Bianco del Verde nasce con l’auspicio di diventare un appuntamento fisso, con cadenza annuale, per discutere e avanzare proposte concrete per il cambiamento, verso un “Neorinascimento della cura e della gestione del verde”.

Il Libro Bianco, a conclusione della sua redazione, sarà consegnato ufficialmente a settembre ai Ministeri competenti che hanno concesso il patrocinio: Ministero della Transizione Ecologica, Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e Ministero della Cultura.

Per maggiori informazioni clicca qui

Per iscriverti clicca qui

 

articoli correlati

PADOVA 10.000 ALBERI – La forestazione urbana per la città che cambia

È sempre più crescente la richiesta da parte delle comunità di spazi da vivere dove praticare attività sportive in strutture dedicate o all’aria aperta, tanto da diventare una vera priorità. In questo ambito è strategica la corretta progettazione di queste infrastrutture che, a fronte di una multifunzionalità sempre più richiesta, sappiano offrire risposte contemporanee allo sport in spazi chiusi o aperti all’insegna della resilienza ambientale e sociale, della sostenibilità e di una polifunzionalità che sappia accogliere forme diverse di sport per il benessere, il gioco e il tempo libero per tutte le abilità: di questo si parlerà a nella 3° sessione del forum dedicata a “SPORTCITY: LE INFRASTRUTTURE PER LO SPORT E PER IL MOVIMENTO NELLA RIQUALIFICAZIONE URBANA E PAESAGGISTICA” in programma il 19 ottobre 2022.

CONVEGNO FORMATIVO PISA 2050: CONNESSIONI VERDEBLU PER LA CITTà DEL FUTURO

È sempre più crescente la richiesta da parte delle comunità di spazi da vivere dove praticare attività sportive in strutture dedicate o all’aria aperta, tanto da diventare una vera priorità. In questo ambito è strategica la corretta progettazione di queste infrastrutture che, a fronte di una multifunzionalità sempre più richiesta, sappiano offrire risposte contemporanee allo sport in spazi chiusi o aperti all’insegna della resilienza ambientale e sociale, della sostenibilità e di una polifunzionalità che sappia accogliere forme diverse di sport per il benessere, il gioco e il tempo libero per tutte le abilità: di questo si parlerà a nella 3° sessione del forum dedicata a “SPORTCITY: LE INFRASTRUTTURE PER LO SPORT E PER IL MOVIMENTO NELLA RIQUALIFICAZIONE URBANA E PAESAGGISTICA” in programma il 19 ottobre 2022.