TOPSCAPE 34

FROM PARK TO PARK. IL PROGETTO E LA CULTURA DEL PARCHEGGIO

La principale forma di mobilità nel mondo è legata all’automobile e, a dispetto della crisi ambientale e dei cambiamenti climatici in atto che dovrebbero indurre a un ripensamento globale nel progetto del suolo, questa tendenza non sembra arrestarsi continuando a condizionare sempre più la nostra vita in termini sociali, culturali e inevitabilmente ambientali. Anche se è in corso un decisivo incremento di veicoli ecologici, e in un futuro prossimo anche di veicoli “volanti”, questo non diminuirà il numero di automobili che continueranno a occupare spazio, lasciando irrisolto il tema del parcheggio. Partendo dal prezioso lavoro di ricerca pubblicato con “ReThinking a Lot” di Eran Ben-Joseph la riflessione condotta dimostra quanto sia ancora inesplorato il potenziale di questi non-luoghi, dimostrando al contrario quanto i parcheggi possano essere una vera risorsa per il paesaggio, adottando un cambio di paradigma che possa condurci a rivendicare per il parcheggio un futuro attivo, con spazi innovativi, rispettosi dell’ambiente, in grado di essere utilizzati per qualcosa di diverso dal mero stoccaggio, essere luoghi significativi e resilienti al pari di un parco, di un viale alberato o di un giardino.

articoli correlati

RULE WATER STREET

Rule Water Street a firma di YIYU Design costituisce il punto di partenza di un più...

FRONTELAGO GREEN

Affacciati sul Ceresio, nel Canton Ticino, una serie di giardini privati e un grande...

CALDERA PARK

Ispirato ai principi del work-life balance, il business park recentemente realizzato in...

SAPPORO HILL CEMETERY

Nell’isola di Hokkaido, in Giappone, nel cimitero Makomanai di Sapporo, appare la...

SANTA CREU I SANT PAU

L’Hospital de la Santa Creu i Sant Pau di Barcellona insieme al Palau de la Música...

IL PARCO DELLA TORRE

Inaugurato a fine settembre in occasione della GreenWeek milanese, il Parco della Torre,...