GIARDINO ITALIANO 8

GREEN AGE

Nell’ambito del progetto di ricerca Green Age dell’Università Statale di Milano, finanziato da Fondazione Cariplo, Elisabetta Fermani progetta un restorative garden dedicato agli anziani sia delle due RSA limitrofe sia del quartiere e delle associazioni presenti. Seguendo gli obiettivi emersi durante i focus group partecipativi – sostenibilità, multifunzionalità, applicazione dei principi progettuali degli healing gardens – e dell’ecoterapia si è dato vita a un giardino accessibile, secondo le diverse scale di capacità e autonomia, multifunzionale, ricco in biodiversità, dove sperimentare una nuova relazione con la Natura.

articoli correlati

LAGUNA VIVA

Comprimere ambienti estesi in un microcosmo limitato, mantenendo inalterate le relazioni...

PICCOLO POMERIO

A est di Roma, nell’antica acropoli di Praeneste, oggi Palestrina, nel piccolo borgo...

UN BIOLAGO IN PINETA

A Roccamare, incastonata nel paesaggio di Castiglione della Pescaia, Vera Luciani firma...

CHIUSI…MA NON TROPPO

Sulla scia del desiderio di vita all’aria aperta come conseguenza dei diversi lockdown...

FRA DUNE E MARE

Una spiaggia, uno stabilimento balneare con qualche “cicatrice” e il profumo del mare...

MARESIA A PROCIDA

Sono stati il paesaggio e la sua tutela imprescindibile a indirizzare questo intervento...

MINIMAL GARDEN

Nell’ambito dell’idea di un nuovo approccio al luogo di lavoro in chiave wellbeing, si...

THE BIG GARDEN

Al centro del progetto Milano Verticale | UNA Esperienze c’è la consapevolezza di...

IL PARCO DEI NONNI

La natura ha il grande potere di accomunare, avvicinare, rimuovere differenze e distanze...