SCOPRI GLI ESITI DEL PREMIO INTERNAZIONALE CITY’SCAPE

Proclamati i vincitorisu 130 candidaturedel Premio internazionale “CITY ‘SCAPE City_Brand&Tourism Landscape Award” promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e da PAYSAGE, Promozione e Sviluppo per l’Architettura del Paesaggio e finalizzato a porre in luce best practices nell’ambito dei più diversi ambiti dell’Architettura del Paesaggio.

La conferma del grande interesse per questo Premio è testimoniata anche dalla partecipazione internazionale rappresentata dal 24% dei partecipanti provenienti da Spagna, Israele, Austria, Belgio, Corea del Sud, Germania, Albania, Canada, Finlandia, Cina, Grecia, Malta, Messico, Norvegia, Olanda, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia e Vietnam. Molti i progetti italiani che rappresentano il 76% distribuiti nel territorio nazionale. Importanti anche i numeri della consultazione che hanno raggiunto quota 1700.

Clicca qui per scoprire i componenti della giuria e i vincitori del premio

articoli correlati

PADOVA 10.000 ALBERI – La forestazione urbana per la città che cambia

È sempre più crescente la richiesta da parte delle comunità di spazi da vivere dove praticare attività sportive in strutture dedicate o all’aria aperta, tanto da diventare una vera priorità. In questo ambito è strategica la corretta progettazione di queste infrastrutture che, a fronte di una multifunzionalità sempre più richiesta, sappiano offrire risposte contemporanee allo sport in spazi chiusi o aperti all’insegna della resilienza ambientale e sociale, della sostenibilità e di una polifunzionalità che sappia accogliere forme diverse di sport per il benessere, il gioco e il tempo libero per tutte le abilità: di questo si parlerà a nella 3° sessione del forum dedicata a “SPORTCITY: LE INFRASTRUTTURE PER LO SPORT E PER IL MOVIMENTO NELLA RIQUALIFICAZIONE URBANA E PAESAGGISTICA” in programma il 19 ottobre 2022.

CONVEGNO FORMATIVO PISA 2050: CONNESSIONI VERDEBLU PER LA CITTà DEL FUTURO

È sempre più crescente la richiesta da parte delle comunità di spazi da vivere dove praticare attività sportive in strutture dedicate o all’aria aperta, tanto da diventare una vera priorità. In questo ambito è strategica la corretta progettazione di queste infrastrutture che, a fronte di una multifunzionalità sempre più richiesta, sappiano offrire risposte contemporanee allo sport in spazi chiusi o aperti all’insegna della resilienza ambientale e sociale, della sostenibilità e di una polifunzionalità che sappia accogliere forme diverse di sport per il benessere, il gioco e il tempo libero per tutte le abilità: di questo si parlerà a nella 3° sessione del forum dedicata a “SPORTCITY: LE INFRASTRUTTURE PER LO SPORT E PER IL MOVIMENTO NELLA RIQUALIFICAZIONE URBANA E PAESAGGISTICA” in programma il 19 ottobre 2022.