PNRR: 2,7 MILIARDI PER LA RIGENERAZIONE URBANA DELLE CITTÀ METROPOLITANE

LE PROPOSTE PROGETTUALI DOVRANNO ESSERE INVIATE ENTRO IL 7 MARZO 2022.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) prevede all’interno della sezione ‘Piani Integrati – M5C2 – Investimento 2.2’ la misura di oltre 2,7 miliardi di euro per il miglioramento di aree urbane degradate e per la rigenerazione e rivitalizzazione economica delle Città Metropolitane per il periodo 2022-26.

L’intervento Piani urbani integrati è dedicato alle periferie delle Città Metropolitane e prevede una pianificazione urbanistica partecipata, con l’obiettivo di trasformare territori vulnerabili in città smart e sostenibili, limitando il consumo di suolo edificabile. Nelle aree metropolitane si potranno realizzare sinergie di pianificazione tra il Comune “principale” ed i Comuni limitrofi più piccoli con l’obiettivo di ricucire tessuto urbano ed extra-urbano, colmando deficit infrastrutturali e di mobilità.

Obiettivo primario è recuperare spazi urbani e aree già esistenti allo scopo di migliorare la qualità della vita promuovendo processi di partecipazione sociale e imprenditoriale. I progetti dovranno restituire alle comunità una identità attraverso la promozione di attività sociali, culturali ed economiche con particolare attenzione agli aspetti ambientali, attraverso

  • il riuso e la rifunzionalizzazione ecosostenibile di aree e strutture pubbliche per finalità di interesse pubblico,
  • il miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale attraverso lo sviluppo e il potenziamento dei servizi e delle attività sociali, culturali e sportive
  • interventi legati alle smart cities, ai trasporti e alla riduzione del consumo energetico per l’incremento della qualità ambientale attraverso le tecnologie digitali

 

I progetti dovranno:

  • intervenire su aree urbane il cui indice di vulnerabilità sociale e materiale (IVSM) è superiore a 99 o superiore alla mediana dell’area territoriale;
  • avere un livello progettuale non inferiore alla progettazione preliminare o studio di fattibilità tecnico economica;
  • assicurare, nel caso di edifici oggetto riuso, rifunzionalizzazione o ristrutturazione, l’incremento di almeno due classi energetiche;
  • assicurare l’equilibrio tra zone edificate e zone verdi nonché potenziare l’autonomia delle persone con disabilità e l’inclusione sociale attraverso la promozione di servizi sociali e sanitari a livello locale eliminando, laddove possibile, gli ostacoli all’accesso agli alloggi e alle opportunità di lavoro tenendo conto anche delle nuove possibilità offerte dalle tecnologie;
  • prevedere la valutazione di conformità alle condizioni collegate al principio del DNSH (Do Not Significant Harm);
  • prevedere la quantificazione del target obiettivo: metri quadri area interessata all’intervento, intesa come bacino territoriale che beneficia dell’intervento.

I progetti oggetto di finanziamento dal valore minimo di 50 milioni di euro possono, inoltre, prevedere:

  1. a) la possibilità di partecipazione dei privati, attraverso il ‘Fondo Ripresa Resilienza Italia’ nel limite massimo del 25% del costo totale dell’intervento;
  2. b) la presenza facoltativa di start-up di servizi pubblici nella proposta progettuale;
  3. c) la co-progettazione con il terzo settore.

 

Per maggiori informazioni, consulta:

 

 

articoli correlati

PUBBLICATE LE LINEE GUIDA IN MATERIA DI IMPIANTI AGRIVOLTAICO

Pubblicato e disponibile nel sito del Ministero dalla Transizione Ecologica, il documento “Linee Guida in materia di Impianti Agrivoltaici”. Contestualmente il MITE ha lanciato una consultazione pubblica sulla misura del PNRR finalizzata ad incentivare con contributi a fondo perduto fino al 40% per la realizzazione di impianti agrivoltaici. I soggetti interessati sono invitati a rispondere entro il 12 luglio 2022.

AL VIA IL SIMPOSIO INTERNAZIONALE CITYSCAPE – 16 – 17 GIUGNO, TRIENNALE DI MILANO

“Il progetto del paesaggio come energia per il cambiamento climatico, la resilienza urbana e sociale” sarà il tema centrale del Simposio Internazionale City ‘Scape: City_Energy&Tourism Landscape che svolgerà giovedì 16 e venerdì 17 giugno 2022 nella prestigiosa sede del Salone d’Onore della Triennale di Milano in viale Alemagna 6.