PNRR: 190 MILIARDI PER PARCHI E GIARDINI STORICI

Sarà possibile partecipare entro il 15 marzo 2022 al bando da 190 milioni di euro per il restauro e la valorizzazione di parchi e giardini storici, previsti dall’investimento 2.3 della Missione 1 Componente 3 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), pubblicato il 30 dicembre scorso dal Ministero della Cultura.

L’investimento prevede complessivamente 300 milioni, di cui 100 sono già stati destinati a 5 parchi individuati dal Ministero e 10 milioni di euro andranno alla catalogazione e alla formazione.

Il Bando mira a rigenerare e riqualificare parchi e giardini di interesse culturale, rafforzare l’identità dei luoghi e migliorare la qualità paesaggistica, la qualità della vita e il benessere psicofisico dei cittadini, oltre che alla creazione di nuovi poli e modalità di fruizione culturale e turistica, al rafforzamento dei valori ambientali, favorendo lo sviluppo di quelle funzioni che hanno dirette e positive ricadute ambientali (riduzione dell’inquinamento ambientale, regolazione del microclima, generazione di ossigeno, tutela della biodiversità, etc.).

Inoltre, l’iniziativa ha lo scopo di concorrere, con le intrinseche caratteristiche dei parchi e giardini e con le attività educative che vi si svolgono, a diffondere una rinnovata sensibilità ambientale e paesaggistica e a far sì che i giardini e parchi storici costituiscano una risorsa in termini di conoscenze scientifiche, tecniche, botaniche e ambientali sviluppate, sperimentate e sedimentate nei secoli.

Al bando potranno partecipare proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo – pubblici o privati – di parchi e giardini di interesse culturale (artistico, storico, botanico, paesaggistico) tutelati ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio (DLgs 42/2004) con provvedimento espresso emesso anche ai sensi della precedente legislazione (Legge 364/1909; Legge 778/1922; Legge1089/1939; D.Lgs. 490/1999).

Il contributo a fondo perduto sarà concesso in percentuale variabile a seconda di proprietà pubblica o privata, per un massimo per ciascuna proposta di 2 milioni di euro. A questo contributo sarà possibile aggiungere altri finanziamenti pubblici, comunitari, nazionali o regionali, a condizione che tale contributo non copra lo stesso costo.

Gli interventi ammessi al finanziamento dovranno essere altamente significativi, idonei a generare un tangibile miglioramento delle condizioni di conservazione del bene, nonché un positivo ed elevato impatto sulla promozione dello sviluppo culturale, scientifico, ambientale, educativo, economico e sociale.

Incluse nel finanziamento la realizzazione di interventi sulla vegetazione e sul disegno del giardino, sulla componente architettonica e scultorea – restauro delle componenti architettoniche e monumentali quali piccoli edifici, statue e altri elementi di arredo e interventi di recupero e rifunzionalizzazione di aree residuali e di piccoli edifici, anche non di pregio, finalizzati ad ospitare servizi in grado di migliorare l’accoglienza dei visitatori, come centro visitatori, biglietteria, bookshop, caffetteria, aule didattiche e parcheggio. Tra le spese finanziate ci sono anche quelle per gli impianti, la sicurezza e l’accessibilità, la comunicazione.

Dal 10 gennaio al 9 marzo 2022 sarà possibile inviare richieste di chiarimenti e informazioni all’indirizzo PEO: sg.pnrr-parchigiardini@beniculturali.it. Le risposte saranno rese disponibili a tutti attraverso la pubblicazione settimanale di FAQ sul sito del Ministero della Cultura, mentre la domanda potrà essere presentata entro le ore 13:59 del giorno 15 marzo 2022.

articoli correlati

PUBBLICATE LE LINEE GUIDA IN MATERIA DI IMPIANTI AGRIVOLTAICO

Pubblicato e disponibile nel sito del Ministero dalla Transizione Ecologica, il documento “Linee Guida in materia di Impianti Agrivoltaici”. Contestualmente il MITE ha lanciato una consultazione pubblica sulla misura del PNRR finalizzata ad incentivare con contributi a fondo perduto fino al 40% per la realizzazione di impianti agrivoltaici. I soggetti interessati sono invitati a rispondere entro il 12 luglio 2022.

AL VIA IL SIMPOSIO INTERNAZIONALE CITYSCAPE – 16 – 17 GIUGNO, TRIENNALE DI MILANO

“Il progetto del paesaggio come energia per il cambiamento climatico, la resilienza urbana e sociale” sarà il tema centrale del Simposio Internazionale City ‘Scape: City_Energy&Tourism Landscape che svolgerà giovedì 16 e venerdì 17 giugno 2022 nella prestigiosa sede del Salone d’Onore della Triennale di Milano in viale Alemagna 6.