20 ANNI DI VERDE PENSILE IN ITALIA

20 ANNI DI VERDE PENSILE IN ITALIA

40 Progetti
6
3 Firme dell’architettura contemporanea
32 Focus Tecnici

Focus Tecnici a cura di HARPO VERDEPENSILE
Prefazioni di Franco Stock, Maurizio Crasso, Maria Elena La Rosa, Sergio Andri
Introduzioni di Dusty Gedge, Matteo Fiori, Laura Gatti, Edoardo Croci

SCOPRI I 63 AUTORI

Formato: 25,8 X 28,5 cm  Pagine: 288   Lingue: Italiano ISBN: 978-88-946581-4-9
Pubblicazione realizzata in collaborazione con

Scopri il video di presentazione

Tra le Soluzioni Basate sulla Natura o Nature-Based Solution, le applicazioni di verde pensile rappresentano, oggi, importanti opportunità che, superando il valore della percezione estetica, sono in grado di offrire importanti miglioramenti prestazionali portando la natura là dove sembrava impossibile.

Innovazione, ricerca e sfide progettuali hanno caratterizzato lo sviluppo del Verde pensile in Italia e sono stati gli obiettivi che Harpo verdepensile ha perseguito nel corso di questi ultimi due decenni. A vent’anni dalla sua fondazione questa raccolta testimonia, nell’ampia casistica raccolta, non solo il traguardo raggiunto ma prefigura le enormi potenzialità che queste soluzioni possono offrire nel quadro di una migliore qualità dell’abitare e del vivere. Una riflessione promossa nell’ottica di offrire un supporto non solo culturale ma anche tecnico-operativo per soluzioni di sostenibilità in chiave ecologico ambientale che possono cambiare non solo la vita quotidiana delle singole persone, ma anche della comunità portando la natura dove fino a qualche tempo fa sembrava impossibile. Una ricca panoramica di casi che testimoniano l’evoluzione di questo settore che dai primi progetti pioneristici rappresenta oggi una soluzione ecologico-ambientale di grande valore per l’integrazione sempre più attesa tra architettura e natura.

ACQUISTA L’ULTIMA NOVITA’ EDITORIALE

ACQUISTA L’ULTIMA NOVITA’ EDITORIALE

articoli correlati

PADOVA 10.000 ALBERI – La forestazione urbana per la città che cambia

È sempre più crescente la richiesta da parte delle comunità di spazi da vivere dove praticare attività sportive in strutture dedicate o all’aria aperta, tanto da diventare una vera priorità. In questo ambito è strategica la corretta progettazione di queste infrastrutture che, a fronte di una multifunzionalità sempre più richiesta, sappiano offrire risposte contemporanee allo sport in spazi chiusi o aperti all’insegna della resilienza ambientale e sociale, della sostenibilità e di una polifunzionalità che sappia accogliere forme diverse di sport per il benessere, il gioco e il tempo libero per tutte le abilità: di questo si parlerà a nella 3° sessione del forum dedicata a “SPORTCITY: LE INFRASTRUTTURE PER LO SPORT E PER IL MOVIMENTO NELLA RIQUALIFICAZIONE URBANA E PAESAGGISTICA” in programma il 19 ottobre 2022.

CONVEGNO FORMATIVO PISA 2050: CONNESSIONI VERDEBLU PER LA CITTà DEL FUTURO

È sempre più crescente la richiesta da parte delle comunità di spazi da vivere dove praticare attività sportive in strutture dedicate o all’aria aperta, tanto da diventare una vera priorità. In questo ambito è strategica la corretta progettazione di queste infrastrutture che, a fronte di una multifunzionalità sempre più richiesta, sappiano offrire risposte contemporanee allo sport in spazi chiusi o aperti all’insegna della resilienza ambientale e sociale, della sostenibilità e di una polifunzionalità che sappia accogliere forme diverse di sport per il benessere, il gioco e il tempo libero per tutte le abilità: di questo si parlerà a nella 3° sessione del forum dedicata a “SPORTCITY: LE INFRASTRUTTURE PER LO SPORT E PER IL MOVIMENTO NELLA RIQUALIFICAZIONE URBANA E PAESAGGISTICA” in programma il 19 ottobre 2022.